API key not valid, or not yet activated.
Progetto senza titolo
Cosa fare ad Ischia
Cosa fare ad Ischia

Cosa fare a Ischia

Non è semplice scegliere da cosa cominciare la propria avventura a Ischia, non è solo un luogo balneare. L’isola offre la possibilità di un’esperienza a tutto tondo, tra mare e montagna, con i suoi 46,3 km² e 789 m di altitudine, ricca di storia, ma anche di paesaggi mozzafiato tra mare e montagna. Un’esperienza sicuramente da non perdere è il giro in barca dell’isola, per poi perdersi nelle sue bellezze paesaggistiche. Muoversi sull’isola è semplice, grazie ai bus di linea. Ancor più semplice, se si è dotati di una macchina o uno scooter per muoversi tra i sei comuni dell’isola: Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno, Serrara Fontana e Barano d’Ischia, non può essere visitata in un solo giorno.

Ischia

Nel comune di Ischia è inevitabile perdersi nella bellezza dei vicoli di Ischia Ponte, antico borgo di Celsa, uno dei primi centri abitati dell’isola. Uno dei simboli più emblematici dell’isola è sicuramente, il Castello Aragonese che già dal 474 a.C., fu un rifugio per i Greci dai nemici, ma solo nel 1441 Alfonso D’Aragona, trasformò l’isolotto in una cittadella fortificata. Nel borgo di Ischia Ponte è inoltre possibile visitare la Cattedrale dell’Assunta, il Museo del Mare, e non distante la Torre di Guevara nella baia di Cartaromana. Per non parlare poi delle esperienze uniche che questo luogo offre, con le sue spiagge, presenti lungo tutta la costa del comune, fino a Ischia Porto, luogo di sbarco e punto di snodo per gli altri comuni, nonché uno dei principali punti di ritrovo della movida ischitana.

Casamicciola

Il comune di Casamicciola Terme, dove risiede il Parco Termale Castiglione, è la frazione con il numero più alto numero di sorgenti termali, riconosciute da secoli in tutto il mondo per le loro proprietà curative. Dopo aver visitato il corso del comune di Casamicciola adiacente al suo porto, è possibile visitare l’antico osservatorio Geofisico, costruito alla fine dell’800 al cui interno si trova un antico strumento di misurazione dei terremoti

Forio

A picco sul mare e a due passi dal centro storico, la chiesa del Soccorso a Forio d’Ischia è un altro degli elementi più emblematici dell’isola. Non lontano, nel centro storico si erge il Torrione di Forio, antica torre di avvistamento dagli attacchi degli invasori via mare. Oggi la torre ospita un museo comunale e svariate mostre durante l’anno. Lungo la costa il comune ospita numerose spiagge, ed all’ingresso del bosco di Zaro è possibile perdersi nell’unicità dei Giardini la Mortella, un famoso giardino progettato dall’architetto paesaggista Russell Page. Il quale ospita in un fiabesco scenario di piante provenienti da tutto il mondo ed occasionalmente vengono organizzati dei concerti musicali.

Quasi al confine di Sant’Angelo, nella frazione di Panza, troviamo la Baia di Sorgeto. Sono 234 gli scalini che precedono l’accesso alla spiaggia, un piccolo sacrificio, per godersi questa sorgente di acqua calda che affiorano dal sottosuolo nelle acque del mare.

Lacco Ameno

Il comune di Lacco Ameno famoso per il suo Fungo, una roccia di tufo situata nel mare, lungo il corso del centro storico. Non lontana, Villa Arbusto è un museo, chiamato anche Museo di Pithecusa , il quale ospita la famosissima Coppa di Nestore, la cui incisione laterale di un epigramma in tre versi “Di Nestore …. la coppa buona a bersi. Ma chi beva da questa coppa, subito quello sarà preso dal desiderio d’amore per Afrodite dalla bella corona” rappresenta, al pari dei celebri poemi omerici, il primo frammento di poesia conservato nella sua stesura originale e una delle più antiche testimonianze di testo scritto in greco attico

Serrara Fontana

Il borgo di Sant’Angelo è un piccolo borgo mediterraneo che si trova nel comune di Serrara Fontana. Molto caratteristico per le sue case colorate inerpicate sul costone di tufo del monte. Anticamente, nella parte superiore dell’isolotto, sorgeva la chiesetta dedicata all’Arcangelo Michele da cui prende il nome il borgo. Un’altra esperienza caratteristica ed immancabile da fare nel comune è sicuramente un’escursione al Monte Epomeo, con i suoi 789 metri sul livello del mare. La vetta dista poco più di un’ora a piedi, il percorso è accessibile anche ai meno esperti, sforzo ricompensato dell’incantevole panorama e dall’antico eremo di San Nicola, piccolo convento agostiniano interamente scavato nel soffice tufo verde.

Barano d’Ischia

Nel comune di Barano, i romani furono i primi a scoprire le eccezionali qualità curative dell’acqua della Sorgente di Nitrodi, benefica per: diuresi, depurazione dei reni, riduzione dell’acido urico, gastriti, ulcere. Inoltre, è possibile visitare una delle spiagge più grandi dell’isola, i Maronti, lunga 3 chilometri. Spostandosi nella parte più alta del comune, indubbiamente, anche la Pineta di Fiaiano merita una visita: la pineta a 150 metri sul livello del mare offre un panorama bellissimo sull’arcipelago flegreo.

Prenotazioni

Prenotazione hotel

Prenota ed approfitta di vantaggi esclusivi

Ingresso terme

Acquista il tuo ingresso al parco termale

Prenotazione hotel

Prenota ed approfitta di vantaggi esclusivi​

Ingresso terme

Acquista il tuo ingresso al parco termale

Day Spa

Acquista il tuo Day Spa